Per Federico Franzese, il più giovane dei Kaps (1 anno)

Per Federico Franzese, il più giovane dei Kaps (1 anno)

Federico è il figlio di Paolo Piero Franzese 94-97, Ufficiale Pilota corso Zodiaco IV.

Il suo papà era a bordo di uno dei due Tornado che, il 19 agosto 2014, collisero nei cieli di Ascoli Piceno durante una missione di addestramento a bassa quota.

NIENTE potrà colmare l’assenza di questo nostro amico, di un marito così premuroso, e soprattutto di un padre che è, fin da ora, già un eroe per il piccolo Federico.

È POSSIBILE, tuttavia, mostrare vicinanza in modo concreto:


La Fondazione Nunziatella Onlus, in risposta all’iniziativa lanciata dai compagni di corso di Paolo (207), ha messo a disposizione un conto corrente per costituire un fondo, la cui finalità è quella di stipulare un’assicurazione in favore di Federico.

Dettagli per le donazioni (detraibili in quanto la Fondazione è una ONLUS):
Destinatario: Fondazione Nunziatella Onlus
IBAN: IT 65 X 05385 03400 0000 0000 2255
Causale: Fondo Franzese


Chiunque senta vicina questa tragedia potrà dare il suo contributo come se fosse per se stesso, per dare un senso a ciò che nella vita capita senza una spiegazione razionale. Questo piccolo salvadanaio sarà il simbolo di quel ricordo, di quell’immagine che Paolo ha lasciato in ognuno di noi, che Federico non ha ancora, ma che vogliamo contribuire a formare con la forza della nostra iniziativa.

“CAPITANO PAOLO FRANZESE: PRESENTE!!!”

#smNoi

#smNoi

Lo confesso. Sono rientrato in Associazione dopo lunga latitanza.

È un’associazione strana, la nostra: un sodalizio di persone regolato da uno Statuto per soci che vi aderiscono volontariamente. Fin qui tutto normale.

La stranezza è che questa Associazione è (e non può essere altro che) il sotto-insieme di un più grande sodalizio a cui aderiscono naturalmente persone che uno Statuto tutto loro ce l’hanno scritto nel cuore, ed è quello che li fa sentire ex-Allievi della Nunziatella.

A questo “sodalizio naturale” – l’attaccamento al quale tende inevitabilmente a rafforzarsi negli anni – appartengono TUTTI coloro che hanno frequentato la Scuola, eccezion fatta per pochissimi.

In un quarto di secolo di vita in giro per il mondo, durante il quale ho potuto osservare realtà associative e para-associative di istituzioni di altissimo prestigio, non mi sono mai imbattuto in nulla di simile. Anzi, direi nell’opposto.


Altrove, gli alumni rimangono attaccati alla loro alma mater grazie alle prestigiose associazioni, non malgrado esse.

Il sodalizio in linea diretta con Mamma Nunziatella è paradossalmente una sfida continua per la nostra Associazione. Ma è una sfida ad armi impari: 227 anni di mito contro un’organizzazione di volontari che umanamente provando ed errando cercano di fare del loro meglio.


Eppure potrebbe non esserlo. Perché se i volontari fossimo tutti, saremmo Storia che alimenta il Mito, non sovrastata da esso: #smNoi.


L’unione fa la forza: un’Associazione con il massimo dei numeri possibili è più autorevole, rappresentativa, potente di una che esprime una percentuale più bassa dei suoi soci possibili.

Se tanto è l’attaccamento degli ex-Allievi, non sarebbe giusto indirizzarlo verso questo obbiettivo? Ma COME?


Usando i pronomi personali “IO” e “NOI”. #smNoi.

Questo significa semplicemente, quando si parla di iniziative di Nunziatella, evitare di impostare i discorsi in termini “altri”: invece di chiedere ma che fa/non fa l’Associazione? …Basta chiederSI: ma che facciamo/non facciamo NOI?

Perché se spendessimo le NOSTRE energie per una frazione delle cose che siamo i grado di proporre a parole, saremmo una struttura formidabile: servendo (chi può), aiutando (chi è più vincolato), tifando (i più impegnati), volendosi bene (tutti).

Semplice, no? #smNoi.

‘O ggiuramento

‘O tiempo, passa e vola comm’a niente
Sentimmo sidece anne dint’ ‘o core
Ma annanz’ ‘o tale e quale ‘sto signore
Tene ‘e capille jànche a ciento a ciento

‘E rrughe, ‘o male ‘e rine (stu fetente)
Nu poco tutto ‘o cuorpo è nu dulore,
Poi arriva ‘o ggiuramento e in poche ore
Da tutto ‘o munno a Napoli :”Presente!”

Abbracci, baci, ‘a ggente ca se chiamma
Che fine haje fatto, a ccasa tutto bbene?
Sapite ch’amma fa’ come programma?

‘O trucco è chisto: nun fa’ stutà ‘sta fiamma
Ca vive dint’ ‘o core ‘e ll’ex allievi:
“‘O Nunziatello nun s”a scorda ‘a Mamma!”

Rientro in Associazione: come

Rientro in Associazione: come

Alcuni di noi non sono ancora soci o sono soci “decaduti” dell’Associazione Nazionale ex-Allievi Nunziatella.

Molti tra quelli mossi dal desiderio di partecipare o tornare a partecipare alle attività ed alla vita della Associazione sono incerti circa le “procedure” per la prima iscrizione o la riammissione.

Eccole qui riassunte in tre semplici punti:

Punto 1.

(Ri)familiarizzarsi con lo Statuto dell’Associazione. In particolare con gli articoli: 3 (soci-ammissione all’Associazione),4 (perdita della qualifica di socio),6 (organizzazione periferica),7 (quota associativa),19 (elezioni).


La quota annuale di partecipazione all’associazione ammonta, allo stato attuale, a 70 EUR,salvo la riduzione a 35 EUR per chi non avesse ancora compiuto il 25° anno di età e l’esenzione per i diplomati nell’anno.


 

Punto 2.

Compilare ed inviare la domanda di prima iscrizione o riammissione, utilizzando il modulo standard, composto da tre pagine:

  • la prima pagina è la “domanda” generale;
  • la seconda riguarda i dati personali da utilizzarsi per l’Albo Ex Allievi o suo aggiornamento;
  • la terza è il consenso alla pubblicazione dei dati personali.

Il modulo standard, completo delle tre parti, è disponibile in:
versione MS Word modificabile elettronicamente;
versione PDF da stampare e compilare a mano.

 

Punto 3.

In concomitanza con la domanda di riammissione, è necessario effettuare il pagamento previsto, o tramite trasferimento: Coordinate Bancarie e Postali, oppure direttamente online: pagamento online

A norma di Statuto (art. 4), il socio decaduto che chiede di essere riammesso deve sanare la morosità dell’anno nel quale è stato dichiarato decaduto e versare la quota dell’anno corrente: in pratica pagamento di 2x quota annuale al rientro*.

Il socio riammesso non è candidabile a cariche elettive che cadono nell’anno solare della riammissione.

*NOTA BENE: E’ anche possibile pagare una sola quota nell'”anno del rientro”, per poi pagare negli anni successivi. In questo caso, il pagante di una sola quota al rientro sarà considerato “socio sospeso” dalla Segreteria fino a quando non avrà pagato la quota dell’anno successivo. Il “socio sospeso” in tale maniera è un socio ‘in fieri’, che acquisisce il pieno titolo e il diritto al voto solo al pagamento della seconda quota e il diritto a candidarsi alle elezioni nell’anno successivo al pagamento della seconda quota (in breve: un rientro più economico, ma più lento).


Per la Sezione Estero quanto sopra significa che i soci decaduti che volessero candidarsi a cariche sociali DEVONO RI-ISCRIVERSI, pagando 2x quota annuale per diventare in regola con il 2014, ENTRO IL 31 DICEMBRE 2014.
Le elezioni sono previste dopo il 31 Marzo 2015. Potranno votare i soci in regola per il 2015.

Esempi:
1- Socio già in regola nel 2014: pagata la quota 2015 tra Gennaio e Marzo, potrà votare ed essere eletto;
2- Socio moroso che vuole candidarsi alle elezioni: se si mette in regola entro il Giuramento del 15 Novembre 2014 (2x quota annuale), e successivamente, tra Gennaio e Marzo 2015, paga la quota 2015, potrà sia votare sia essere eletto;
3- Socio moroso che vuole votare ma non candidarsi: è sufficiente che si metta in regola (2x quota annuale) prima di Marzo 2015.


Bersaglieri in bicicletta

Bersaglieri in bicicletta

Annunziato Seminara 60-64, che si sta affermando come iconografo del blog, fornitore di splendide immagini, ci prega di divulgare QUESTO VIDEO, accompagnato dalla seguente didascalia:

“……….la mia ruota
in ogni raggio
è temprata dal coraggio
e sul cerchio in piedi splende
la fortuna senza bende….”